venerdì 28 dicembre 2012

Panettone con lievito di birra


Ok, non è la ricetta del classico panettone tradizionale, infatti prevede l'utilizzo del lievito di birra (e non della biga) e non si prepara in un paio di giorni, ma vi assicuro che il risultato è non ne risentirà affatto!
Volete mettere la soddisfazione di mangiare un PANETTONE PRODOTTO INTERAMENTE DA VOI, A CASA VOSTRA, CON LE VOSTRE MANI?E’ una sensazione indescrivibile, che rende pieni di orgoglio!
Vi lascio adesso alla ricetta, tratta da Giallozafferano, di questo dolce natalizio milanese, ricco di uvetta e canditi, immancabile in questo periodo!
Buon lavoro!


Ingredienti per un panettone da 1,5 kg o due da 750 g
Arancia candita 40 g
Burro morbido (a temperatura ambiente) 160 g
Cedro candito 40 g
Farina 00 250 g
Farina Manitoba 250 g
Latte intero 60 ml
Scorza grattugiata di un limone
Malto o zucchero 1 cucchiaino
Sale 5 g
Uova medio-grandi 4 intere e 3 tuorli
Uvetta passita 120 g
Vaniglia 1 bacca
Zucchero 160 g

Poiché sono previste 3 fasi di lavorazione, vi riscrivo gli ingredienti necessari per ognuna di queste, in modo da facilitare il tutto :)
Le due farine vanno mescolate insieme, quindi ogni volta che nominerò la “farina” intenderò il composto formato dalle due.




1° fase: Farina 100 g, lievito 10 g, malto 1 cucchiaino (oppure zucchero), latte 60 ml

2° fase: Farina 180 g, lievito 2 g, uova 2 intere, burro morbido 60 gr, zucchero 60 g

3° fase:  farina 220 g, zucchero 100 g, uova 2 intere e 3 tuorli, sale 5 g, burro morbido 100 g, limone biologico la scorza grattugiata di 1, arancia candita a cubetti 40 g, cedro candito a cubetti 40 gr, uvetta 120 g, vaniglia 1 bacca 


Procedimento:
1° FASE: Mettere in ammollo l’uvetta in una bacinella con dell’acqua (se preferite potete ammollarla nel rum o in un altro liquore).
Sciogliere il lievito di birra e lo zucchero nel latte, unire la farina e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Metterlo in una ciotola, coprirla con pellicola trasparente e far lievitare nel forno spento con la luce accesa (circa 30°) fino a che raddoppierà di volume (ci vorrà 1 ora circa).

2° FASE: Al primo impasto unire le uova, il lievito sbriciolato, la farina e impastare con le mani; aggiungere lo zucchero, il burro e continuare a impastare fino ad ottenere un composto liscio e non appiccicoso.
Metterlo in una ciotola coperta con pellicola e farlo lievitare nel forno con la luce accesa (30°) fino al raddoppiamento del volume (2 ore circa).

3° FASE: Unire all’impasto 2 uova e 3 tuorli e 220g di farina e impastare per almeno 10 minuti. Aggiungere lo zucchero e il sale e continuare ad impastare per far assorbire bene tutti gli ingredienti.
Aggiungere il burro in due volte così da permettere all’impasto di assorbirlo completamente e impastare; aggiungere la frutta candita, la scorza del limone grattugiata, l’uvetta ammollata e strizzata (se l’impasto risultasse troppo appiccicoso aggiungere farina) e lasciar lievitare l’impasto in una ciotola coperta con pellicola nel forno spento con luce accesa (30°) fino al raddoppiamento del volume (2 ore circa).
Impastare su un piano infarinato dando una forma sferica e posizionare l’impasto con la parte liscia verso l’alto in uno stampo da panettone (18 cm di diametro e 10 cm di altezza) imburrato e rivestito di carta forno oppure in 2 stampini di carta per panettone da 750 g l’uno.
Lasciar lievitare coperto fino a che l’impasto non arrivi a filo dello stampo (2 ore circa).
A questo punto metterlo in un luogo areato per circa 15 minuti in modo che sulla superficie si formi una specie di pellicola più asciutta, incidere a croce la sommità e mettere al centro della croce una noce di burro.
Porre su una teglia da forno, nella parte inferiore di esso, una ciotolina d’acqua.
Infornare il forno ventilato a 180° per 10-15 minuti circa; abbassare a 170° e cuocere per altri 10-15 minuti.
Se la superficie si colora troppo abbassare di altri 10° e proseguire la cottura fino a un totale di 1 ora. Se usate le forme da 750 g infornare a 180° per 10 minuti e poi abbassare a 160° per mezz’ora (la cottura dovrà durare all’incirca 40 minuti, ma controllate sempre!).
In ogni caso, dopo circa 15 minuti (o quando la superficie  avrà raggiunto il colore desiderato) coprire il panettone con carta stagnola.
Una volta cotto far raffreddare il panettone a testa in giù in modo tale che non perda la tipica forma a cupola.
Buone feste e buon anno!






8 commenti:

  1. Chiara ti è venuto una meraviglia!!! Complimenti! :D

    RispondiElimina
  2. Che bei panettoni..mi piacee! Buone feste!

    RispondiElimina
  3. wow, fantastici questi panettoni! hanno proprio un bell'aspetto, devono essere davvero buoni! brava!

    ho appena scoperto il tuo blog e ho sbirciato alcune ricette, tutte molto belle!
    mi sono aggiunta ai sostenitori, passa anche da me se ti va ;)

    buone feste e a presto,
    Michela

    RispondiElimina
  4. ti è riuscito molto bene, io ci ho provato 1 sola volta, ma i risultati sono stati a dir poco deludenti. ciao a presto

    RispondiElimina
  5. ciao questo panettone e' una meraviglia complimenti e BUON ANNO !!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Mamma che spettacolo :) Buon Anno ^.^ Sono la tua nuova follower Luna, ci siamo sentite su FB :D

    RispondiElimina
  7. Che magnifico panettone! Bravissima. Grazie per la tua visita, ricambio con piacere e mi iscrivo tra i tuoi followers. A presto.

    RispondiElimina